Barbatrucco.com

La tua guida per risolvere i problemi, con un barbatrucco!

Archive for the ‘Idraulica’ Category

Come chiudere l’acqua in casa se avete una perdita:

Posted by Michele Lama on febbraio 3, 2011

Rientrate a casa dopo le vacanze e trovate  come sorpresa il mare a casa vostra?Staccate immediatamente l’ interruttore generale della corrente elettrica , se arriva l’ acqua alle prese di corrente e non avete un impianto elettrico a norma con il salvavita , sono guai seri, rischiate la folgorazione. Chiudete il contatore generale dell’ acqua  si trova di solito nei condomini nel seminterrato o nelle abitazioni private sotto terra in un pozzetto vicino ai contatori del gas. Ricordatevi di chiudere sempre i rubinetti di acqua e  gas e l’interruttore di corrente elettrica  se vi assentate da casa per un lungo periodo.

Posted in Idraulica | Leave a Comment »

Come trovare una fuga di gas?

Posted by Michele Lama on febbraio 2, 2011

Sentite puzza di gas???                               

  1. Aprite immediatamente porte e finestre per facilitarne la fuoriuscita senza accendere interruttori di corrente o materiali infiammabili, non fumate
  2. Chiudete la valvola generale del gas( Gialla) posta sul terrazzo se siete ai piani alti o direttamente dal contatore se siete al piano terra o al seminterrato.
  3. Avvertite il proprietario di casa se siete in affitto oppure hera o un idraulico

Ora siete in sicurezza. In caso di micro perdite se sentite spesso puzza di gas in certi luoghi della casa vicino alla caldaia o sotto il lavello della cucina potete trovare le fughe se volete. I tubi in casa portano il gas esclusivamente in caldaia e alla cucina, quindi la perdita deve essere per forza in uno di questi. Controllate le valvole gas (sempre gialle se l’ impianto e’ a norma ) o tonde e in plastica nera se vecchie, e i raccordi di giunzione alla cucina o al muro. Per trovare la perdita vi serve un po’ di detersivo per piatti , qualche goccia in due dita d’ acqua all’ interno di un bicchiere di plastica e un pennello. Mescolate e fate un abbondante schiuma ,passatela su tutte le guarnizioni del gas e sul tubo. Aprite il gas per pochi secondi poi richiudetelo. In corrispondenza della perdita il detersivo si sara’ gonfiato facendo molte bolle o avra’ formato una schiuma piu’ compatta tipo schiuma da barba se la perdita era minima .Chiamate per le riparazioni esclusivamente personale qualificato con il gas non si scherza.

Posted in Idraulica | Leave a Comment »

Come recuperare un oggetto caduto nel bidet o lavandino

Posted by Michele Lama on gennaio 17, 2011

 Attrezzatura  necessaria:

  • Chiave a pappagallo grande
  • Lubrificante”vasellina”
  •  Piccolo catino

 

Se avete un mobile da bagno, e’ sufficiente mettere il catino sotto al sifone, allentare il dado in alto attaccato alla piletta  in senso antiorario e ruotare il sifone di 180 gradi. Sfilarlo se necessario e riversare il contenuto nel catino. Trovato? Se non lo vedete ma siete fortunati puo’ essere rimasto impigliato nei capelli o qualche altra schifezza all’interno del sifone , lavatelo bene nel catino inserendo dalle due estremita’ del filo di ferro o qualche altro oggetto semirigido simile. Se non trovate nulla, sono spiacente,ma la velocita’ dell’ acqua ha fatto fare tutto il giro del sifone al vostro oggetto e con altissima probabilita’ e’ finito nelle fognature, in un pozzetto di scarico.
Read the rest of this entry »

Posted in Idraulica | 1 Comment »

Come sostituire un sifone lavabo che perde

Posted by Michele Lama on gennaio 14, 2011

Normalmente, i sifoni lavabo sono di due tipi: in plastica e in ottone.
Quelli in ottone cromato, sono notevolmente più belli e usati in mobili a vista o nei lavabi muniti di colonna; hanno il difetto che si sfondano in un tempo relativamente breve diventando sottili come un foglio di carta per l’utilizzo di prodotti di pulizia piuttosto aggressivi. Quelli in plastica sono più brutti esteticamente ma più resistenti. Per la sostituzione di entrambi sono sufficienti pochi attrezzi e materiali di ricambio.

  • – forbici da elettricista
  • – chiave a pappagallo grande
  • – pasta di silicon
  • – guarnizioni da 1 pollice/1 pollice e 1/4
  • – Un sifone
  • – Un canotto con bordo
  • – Un morsetto

 

Sostituzione

 Per sostituire un sifone  in ottone , bisogna allentare il dado in alto attaccato alla piletta in senso antiorario, poi e’ sufficiente tirare e sfilare il canotto verso di voi.Vi sono due tipi di misure standardPer i sifoni: quella recente standard 1 pollice e un quarto e quella piu’ vecchia da 1 pollice che e’ notevolmente piu’ piccolo.Se il sifone da smontare e’ saldato con del piombo al tubo di scarico ,non e’ un lavoro che potete eseguire da soli, ma  necessita  del personale esperto e chiamate un idraulico. Se il sifone e’ invece attaccato al muro con una guarnizione di gomma potete tranquillamente tirare e proseguire .Assemblate il sifone che avete comprato  e  se non arriva come altezza alla piletta del lavandino, dovete comprare un canotto con il bordo, che taglierete  di misura con le forbici da elettricista o (meglio se ne siete  muniti di un taglia tubo.)Ricordate inoltre che il canotto deve entrare nel muro per circa 4 cm per potere tenere l’ acqua e che vi sono diversi tipi di morsetti  per la tenuta; mantenete una leggera pendenza dello scarico facendo il canotto con il bordo un centimetro piu’ corto . Il sifone in plastica ha una misura diversa di quello in ottone e non necessita di morsetto in gomma per la tenuta nel muro, sempre che vi sia una curva standard.Se il sifone in plastica non coincide con l’ attacco che avete al muro, non potete procedere perche’ vi occorre un attacco in pvc chiamato rav che deve essere inserito  con il mastice professionale  tangit  da una persona esperta.

Posted in Idraulica | 3 Comments »